“Nessun parli…” al Bufalino

  • IMG_20171108_120604

Il 21 novembre 2017 sarà una giornata di scuola durante la quale tutte le studentesse e gli studenti dovranno solo cantare, suonare o svolgere attività di produzione artistica, anche performativa, e coerenti con l’innovazione didattica e digitale. Le scuole potranno aderire all’iniziativa organizzando delle rappresentazioni o partecipando al concorso “il mio nessun parli”, attraverso la realizzazione di un videoclip.
“Nessun parli…” – Un giorno di scuola: musica e arte oltre la parola, si svolgerà contemporaneamente in tutte le scuole e anche presso la sede centrale del Ministero. L’iniziativa scaturisce da una collaborazione tra il MIUR-Direzione Generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale e il Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti.

Il “Nessun parli…” al Bufalino avrà inizio il 21 novembre, in orario pomeridiano, nel plesso della Secondaria con i preparativi per la manifestazione. Vi saranno le prove delle esibizioni musicali, l’allestimento dei locali, la realizzazione del logo della manifestazione sulle magliette e la messa in opera dei “cantieri artistici” e delle “postazioni multimediali”. Il 22 novembre, in orario scolastico ed extrascolastico, verranno attivati i seguenti laboratori:

  • “Viaggio alle radici della musica” (coro e percussioni);
  • “Note di colore” (mattonelle artistiche);
  • “Foto ritocco creativo” (arti visive e grafica digitale);
  • “Emozioni colorate” (murales con artisti di strada);
  • “Cantando Walt Disney” (alla scoperta del musical);
  • “Tutti in scena” (Talent show con danza, musica, canto e poesia);
  • “Favole in musica” (attività di ascolto);
  • “Live looping” (elaborazioni audio digitali);
  • “Arte scenica” (costumi in carta animata);
  • “Momenti musicali” (lezioni-concerto live);
  • “Tastiera virtuale” (pratica strumentale in LIM).

I suddetti laboratori coinvolgeranno i docenti e gli alunni dei tre ordini di scuola, ed inoltre vi sarà la presenza di ex alunni iscritti al Liceo Musicale o appartenenti alla Banda Musicale Comunale. Essi verranno coinvolti nella forma didattica della peer to peer education. Saranno coinvolti anche ex docenti del Bufalino di Musica e Arte che offriranno la loro collaborazione insieme ad artisti e musicisti esterni.

Le famiglie saranno invitate a partecipare alle performance finali.

You may also like...

1 Response

  1. Adriana Minardi ha detto:

    Bellissima iniziativa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *