TFA sostegno: autorizzati 9.649 posti per il III ciclo 2016/2017 – In Sicilia 1.185

Si invita le SS.LL. a pubblicare nell’apposito albo sindacale (anche telematico) la nota della FLC CGIL Nazionale

Cordiali saluti

la segreteria provinciale

FLC CGIL Ragusa

Il Ministro ha firmato il 10 marzo il Decreto Ministeriale 141/17, con il quale si definisce il contingente di posti disponibili per il III ciclo dei corsi di sostegno per il 2016/2017, sulla base delle deliberazioni dei comitati regionali di coordinamento.

Risultano autorizzati 9.649 posti, con un significativo incremento rispetto alla previsione iniziale di soli 5.108. Al Decreto è allegata la tabella di ripartizione per Ateneo e per ordine di scuola, dal quale si desume una distribuzione non sempre equilibrata..

Le modalità di iscrizione ai corsi saranno definite dai singoli Atenei secondo le procedure previste dal Decreto Ministeriale 30 settembre 2011: i corsi sono riservati ai soli docenti già abilitati, è prevista una prova di accesso (costituita da un test preliminare, da una o più prove scritte o pratiche e da una prova orale) e la valutazione di eventuali titoli culturali e professionali (fino ad un massimo di 10 punti). La prova preliminare si svolgerà in un data ancora da definire come da avviso Miur del 17 marzo 2017.

È prevista un’abbreviazione del percorso per coloro che, ammessi a frequentare i corsi, siano già in possesso di specializzazione per altro ordine di scuola e per coloro che nel II ciclo risultavano in posizione utile per più corsi ed abbiano esercitato un’opzione.

Sono ammessi ai corsi solo coloro che siano in possesso dell’abilitazione, inclusi i maestri in possesso del diploma di scuola o di istituto magistrale (anche sperimentali purché corrispondenti) conseguiti entro il 2001/2002.

Ricordiamo che con il Decreto Ministeriale 948/16, è stata autorizzata l’ammissione in soprannumero ai corsi del III ciclo, dei docenti risultati idonei, ma non in posizione utile per l’ammissione ai cicli precedenti, e per coloro che hanno interrotto la frequenza degli stessi con riconoscimento degli eventuali crediti.
 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *